Creativa e Organizzata



Lo so che le creative ordinate si possono contare sulle dita di una mano e poco più, ma non possiamo far finta che l’organizzazione non sia importante.


L’ordine e l’organizzazione
del tuo spazio lavorativo e del materiale creativo
spesso fanno la differenza anche riguardo
tantissimi altri aspetti del tuo lavoro.

Ecco le aree maggiormente coinvolte:
- produzione e produttività
- impatto sul pubblico e sui potenziali clienti
- rapporto con i clienti acquisiti
- gestione del tempo
- economia dell’attività
- gestione dei flussi di lavoro
- soddisfazione personale

…Non l’avresti detto, vero?
E pensa: sono tutte concatenate una all’altra!
Quando tieni in ordine e ben organizzato il tuo materiale tutte le voci qui sopra migliorano!
Sembra incredibile vero?
Andiamo a vedere cosa può succedere…



Metà novembre.
Sei nel pieno del periodo di vendite per il Natale e, come al solito, le tue clienti sono sempre indecise, ti chiedono pareri e consigli su quello che potrebbero regalare all’amica, alla sorella, alla mamma.
Questa è una delle cose che ami del tuo lavoro: essere utile per gli altri e dimostrarti disponibile e premurosa. In fondo lavori su commissione e crei oggetti personalizzati! Sei la prima a volere che i tuoi clienti siano più che felici di ciò che realizzi per loro, anche se stare dietro a tutto ciò ti costa un bel po’ di tempo… e tu già ne hai poco per tutto quello di cui ti devi occupare.

Loretta finalmente si è decisa ed avete concordato che le realizzerai uno dei tuoi ultimi prodotti. Anche se tu l’hai presentato in verde e blu, glielo realizzerai in lilla perché è il colore preferito di sua sorella. Fra una decina di giorni ci sarà la festa di compleanno e tu hai assicurato a Loretta che lo avrà per tempo: in fondo ti serve solo una giornata per realizzarlo, ed anche se hai già altre commissioni, farai in tempo con ampio margine.


Scenario 1
Quando ti appresti a lavorare, inizi a fare un po’ di spazio sul tuo tavolo da lavoro e a radunare il materiale che ti occorre. Lo appoggi dove c’è un po’ di spazio, sopra ad altre cose che sono lì intorno, un po’ in bilico magari, ma è tutto lì, a portata di mano.
Stai per prendere dell’altro materiale che ti serve e… panico.
Dov’è?
Inizi a cercare, tirare fuori scatole piene di cose che non c’entrano nulla con ciò che devi fare perché “se non è lì, allora può essere ovunque”.
Quando capisci che non hai quello che stavi cercando è già tempo di preparare la cena.
Sbuffi. Domani è un altro giorno e dovrai ordinare quel che ti manca.

Fai l’ordine aggiungendo un po’ di cose che vedi e ti piacciono per raggiungere il minimo d’importo per avere lo sconto sulle spese di spedizione.
In effetti stai usando un sacco del tuo poco tempo, ma mentre guardi l’e-commerce del tuo fornitore, nella tua testa frullano un sacco di nuove idee bellissime!
A ben guardare, stai anche spendendo 4 volte l’importo di ciò che ti serve, ma almeno fra 3 giorni lavorativi avrai tutto per poter accontentare Loretta! In mezzo c’è un weekend, quindi i giorni d’attesa sono in realtà 5 e già uno l’hai sprecato cercando il materiale.
Ti senti salire l’agitazione: avrai solo 4 giorni per creare l’oggetto e farlo avere a Loretta.

Ricontrolli le conversazioni avute con lei e -ti ricordavi bene- voleva una spedizione ordinaria: del resto tu le avevi dato ogni garanzia dicendole che avevi tempo in abbondanza!
Ora di tempo non ne hai più ed, anzi, per non dover dare spiegazioni e far brutte figure, pagherai di tasca tua la differenza di importo e le invierai tutto con consegna in 24 ore, incrociando le dita: ci manca solo che il corriere consegni in ritardo!!!
Sgomento e frustrazione... più altra ansia, pensando ai corrieri e agli immancabili “destinatario assente”.
Oltre alla collezione di stati d’animo negativi che ha suscitato in te questa vicenda, hai anche speso soldi che non avevi preventivato ed hai rischiato di fare una brutta figura con la tua cliente.


Scenario 2
Ti avvicini al mobile dove conservi il materiale creativo e prendi con sicurezza la scatola che contiene ciò che ti occorre. Hai anche altro materiale e degli attrezzi da radunare, ma è tutto vicino e comodo. Ogni cosa è al suo posto e a portata di mano.
Il materiale che ti serve ovviamente è tutto lì: avevi controllato le disponibilità sul tuo inventario già mentre ti accordavi con Loretta.
Porti tutto l’occorrente sul tavolo da lavoro, che è spazioso e ordinato.
Inizi a lavorare e, come avevi previsto, prima di cena hai finito di creare l’oggetto.
In serata hai deciso di fare qualche foto e le hai inviate a Loretta per tenerla aggiornata sul tuo lavoro. Anche questa è una cura a cui i tuoi clienti tengono, e le loro reazioni soddisfatte ti riempiono di gioia ed energia.

Il giorno dopo ti dedichi al confezionamento e agli omaggi da aggiungere nel pacchetto. Avendo più margine di tempo di quello che avevi immaginato, puoi scegliere ogni elemento con cura e puoi personalizzare ogni singola cosa, come ami fare!
Dato che riesci a preparare tutto con qualche giorno di anticipo, contatti Loretta per avvisarla che riceverà il suo ordine un po’ prima della data che le avevi indicato. Lei è felicissima e tu con lei.
Ora non ti resta che aspettare che lei riceva il pacchetto per un’altra ondata di gioia e soddisfazione… e un bel po’ di passaparola!


Ora…
Quale scenario si avvicina maggiormente alla tua realtà?
Quale scenario preferiresti vivere?



Se vuoi sapere come trasformare il tuo scenario attuale in qualcosa di simile allo Scenario 2, non devi far altro che guardare questo video e seguire Questo link per vedere la Diretta della Craftroom sull’argomento "ordine e organizzazione del materiale creativo"!

Se invece vuoi imparare a organizzare meglio il tuo tempo, allora QUI c’è quello che fa al caso tuo, oppure mi puoi contattare per una consulenza Su Misura per te!

Elisa Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento