Il tempo per creare



Sei anche tu fra quelle creative che stanno sveglie di notte o che si svegliano all’alba (o prima dell’alba) per riuscire a creare?

Ci avrei scommesso! Questo problema riguarda proprio tantissime persone!


Fai molto in fretta a dire “Di notte sono più ispirata!”, ma forse la verità è anche un’altra: durante il giorno la casa è un luogo difficile in cui creare! Ed è anche l’unico che hai a disposizione!
Quindi, fai buon viso alla cattiva sorte e fai le ore piccole per avere un po’ di pace intorno a te!
E non importa quanto la tua attività sia ben avviata: non è l’esperienza a rendere più agevole il tuo spazio!
Soprattutto se sei una mamma che lavora in casa, gli impegni dei bambini (i compiti, la piscina, gli amichetti e i loro bisticci) ti scombussolano le giornate. I loro richiami, quando sono in casa, possono essere una grande fonte di deconcentrazione.
Questa cosa è ancora più accentuata se lo spazio in cui lavori è davvero uno spazio da condividere e non una stanza in cui ti puoi isolare almeno un pochino.


Definire il tuo ruolo di mamma disponibile, ma anche chiarire i tuoi doveri lavorativi e cercare di farli capire al resto della famiglia, è un buon inizio, ma a volte non è affatto facile il passaggio dalla teoria alla pratica.
Quindi ti ritrovi a star sveglia di notte a lavorare e, durante il giorno, cerchi di portare avanti la tua vita da mamma mentre provi anche a lavorare con una scarsissima concentrazione. Inutile dire che la tua efficienza si riduce un sacco e quindi, oltre a lavorare in preda alle interruzioni i tuoi buoni risultati sembrano un lontano miraggio.
Se vivi però questa doppia vita significa che concedi pochissimo tempo al tuo sonno. Sia che tu vada a letto a notte fonda sia che ti svegli prima dell’alba, facilmente non dormi quanto dovresti.


Le ore di sonno però sono importantissime: permettono di rilassarsi, di far riposare il corpo e anche i pensieri, aiutano a sciogliere tensioni fisiche e mentali che accumuliamo nell’arco delle nostre ore di veglia e di attività frenetica!
Pensa quindi alle conseguenze che possono esserci dal vivere una vita con dei ritmi serrati e stressanti come quelli che probabilmente fai!

Una persona che dorme poco, spesso si trova a dover gestire qualche problema in più: può essere più soggetta all’irascibilità, all’ansia, al nervosismo. Può essere poco tollerante o, per contro, può essere persino poco reattiva e distratta, può avere problemi di concentrazione, attenzione e memoria…
Quanti problemi possono nascere anche proprio in famiglia o nell’ambito lavorativo per questo?
Se allo scarso riposo aggiungiamo magari un po’ di disorganizzazione generale, i problemi possono davvero aumentare tantissimo.
Vaglielo a spiegare, alla cliente futura mamma, che hai confuso la data di consegna del suo fiocco nascita o delle bomboniere perché eri stanca!
Diglielo alla cliente che le hai scritto quella bruttissima lettera di sollecito perché ti eri convinta che non avesse ancora pagato…mentre lei invece adesso si lamenta perché la spedizione partirà con dei giorni di ritardo!
Anche se queste sono motivazioni vere e le persone attorno a te possono essere tolleranti e ragionevoli, di sicuro non offri un quadro molto professionale!

Oltretutto queste situazioni creano a te per prima un malcontento che ti rende ancora più nervosa e infastidita e peggiora ancora di più la situazione. Una piccola cosa si somma all’altra in una catena senza fine e sempre più pesante e difficile da gestire.

Se si vuoi creare buone relazioni stabili con i tuoi clienti e vuoi mantenere dei buoni rapporti anche con il resto della famiglia, non sacrificare tempo al tuo riposo, così da essere lucida, reattiva e disponibile come sei!
Se proprio non riesci a ricavarti dello spazio quieto (sia per quello che riguarda l’ambiente, sia per quello che riguarda il tempo) in cui lavorare, cerca almeno di riposarti e rilassarti un po’ durante la giornata.
Anche solo una breve manciata di minuti ad occhi chiusi ad ascoltare con attenzione il tuo respiro può darti un po’ di energia in più per affrontare meglio le tue giornate e le incombenze di cui ti vuoi e ti devi occupare.


Se poi credi di aver bisogno di imparare ad organizzare meglio il tuo tempo, ti invito a guardare QUI: forse posso aiutarti un po'!

Elisa Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento