Come fare storytelling per vendere handmade




Ti chiedi come valorizzare la tua attività handmade e i tuoi prodotti fatt a mano?

Vorresti anche aumentare il coinvolgimento,
le interazioni, i commenti da parte del tuo pubblico?

...Hai mai pensato di scrivere i tuoi testi utilizzando lo storyelling?



Innanzitutto ti spiego cos’è lo storytelling nell’ambito del marketing.
E’ quella modalità di comunicazione che utilizza i racconti e le storie per parlare dei propri prodotti, della propria attività e farsi quindi conoscere.
Si tratta di utilizzare la capacità narrativa e metterla al servizio della pubblicità.

Lo storytelling è un mezzo davvero potentissimo perché riesce a creare partecipazione emotiva e coinvolgimento da parte del pubblico.
Quello che si racconta attraverso il testo scritto con la tecnica dello storytelling spesso non viene visto come una pubblicità, ma come un vero e proprio racconto, una storia, una fiaba da ascoltare e che è fine a se stessa. La dimensione del racconto crea un distacco, da parte del lettore, con quelle che sono le vere finalità del racconto e quindi, nel suo coinvolgimento, è più propenso all’ascolto e meno limitato dal condizionamento negativo che può ormai avere maturato verso le tante forme di pubblicità a cui è costretto nell’arco delle sue giornate.

Lo storytelling però permette non solo di fare pubblicità ai propri prodotti, ma anche di raccontare la storia della propria attività, i propri valori, il processo di lavorazione… E’ un mezzo per farsi conoscere più da vicino, far passare messaggi utili al cliente e creare un legame in un modo soft, accattivante, poco aggressivo.
Oltre a questo, il coinvolgimento emotivo generato dal racconto crea fra il pubblico e l’azienda un sentimento di condivisione che porta più facilmente a interagire. Un commento, una reazione, una condivisione, sono tutte azioni di grande significato, oltre che essere utili a livello di marketing e ritorni numerici.

Sarebbe meglio usare spesso un po' di storytelling
nella propria comunicazione!


Scrivere usando lo storytelling richiede ovviamente delle capacità narrative, ma questo non ti deve spaventare: se ci pensi bene, tu ogni volta che immagini qualcosa stai proiettando nella tua mente una sorta di film. La trascrizione di questa sceneggiatura già darà vita ad un racconto!



QUALI COSE PUOI SCRIVERE per fare storytelling?
Qui sotto ti espongo quattro modi che puoi usare per coinvolgere il tuo pubblico e creare interazioni con i tuoi followers attraverso la tecnica del racconto e dello storytelling.


1 - RACCONTA TUE ESPERIENZE
Se hai risolto un problema grazie ad un tuo prodotto, grazie alle tue attitudini o al tuo spirito di iniziativa, puoi parlarne raccontando la tua esperienza.
A che cosa ti può tornare utile?
Ad enfatizzare i tuoi punti di forza, a far conoscere il tuo carattere (valuta se è in linea con il messaggio e le intenzioni che ti proponi a livello di brand); può essere utile anche per mostrarti più “umana” e vicina ai problemi che anche i tuoi lettori possono avere e per dare effettivamente delle soluzioni che possono applicare anche loro.


2 - DAI ISPIRAZIONI
Puoi parlare della tua ispirazione a creare un oggetto o una collezione di oggetti, o di ciò che ti ha guidato ad intraprendere la tua attività creativa.
I sentimenti e le sensazioni di cui puoi parlare nel tuo storytelling possono coinvolgere chi ti legge e possono creare immedesimazione. Diventare, anche se in modo indiretto e per immedesimazione, “l’eroe” di un racconto, indubbiamente crea vicinanza e suscita interesse e fa scattare la voglia di esprimere il proprio parere!
Parlando di quello che ti ha fatto scattare la scintilla verso la tua attività creativa ti permetterà anche di parlare dei valori fondanti del tuo brand, di farti capire maggiormente dalle persone che già ti seguono le quali, se si troveranno in accordo con i tuoi pensieri e valori, saranno ancora più motivate a seguirti!
Puoi anche raccontare quale è stata l’ispirazione che ti ha mosso a creare un oggetto, quali problemi o esigenze ti proponevi di risolvere, quale tipo di persona o di situazione ti ha dato la giusta nota per partire! In questo caso l’immedesimazione porterà più facilmente al desiderio di acquistare l’oggetto che hai creato e di cui stai parlando nel tuo racconto.


3 - DISTINGUITI DAGLI ALTRI
Puoi dimostrare attraverso il racconto che tu sei differente da tutti gli altri, puoi parlare di te, delle tue esperienze personali, delle abilità che metti a frutto attraverso il tuo lavoro, dei ricordi che hanno accompagnato la tua evoluzione, della storia della tua attività creativa, puoi descrivere quelle cose che realmente ti differenziano dalla concorrenza.
Ovviamente puoi parlare anche dei tuoi prodotti, delle loro particolarità, delle loro caratteristche più  speciali (i materiali, le qualità tecniche, le qualità pratiche, i modi di utilizzo, ecc.)
Ma attenzione: non significa parlare male degli altri o denigrare o svalutare il loro lavoro, ma piuttosto vuol dire rendere più visibile il tuo e i suoi punti di forza!
Parti rispondendo a domande come queste:
- Cosa ti rende speciale e unica rispetto a tutti gli altri?
- Cosa rende la tua attività quella perfetta per i propri acquisti?
- Cosa rende i tuoi prodotti degni di nota ...e di tanto passaparola positivo?


4 - CONDIVIDERE ESPERIENZE DI PUBBLICO E CLIENTI
Metti il tuo pubblico e i tuoi followers al centro della tua comunicazione!
Parla di loro, di esperienze che hanno fatto.
C’è qualche tua cliente che ti ha raccontato qualcosa (in relazione al tuo lavoro e ai tuoi articoli) che può offrire valore anche alle altre persone che ti seguono? Perfetto! Chiedile un’autorizzazione a condividere pubblicamente la sua storia. Condividere la storia di una persona reale e non immaginaria ha un impatto decisamente alto!
In questo caso non si tratta di raccogliere e divulgare le recensioni, ma davvero di raccontare l’esperienza così come è stata vissuta, raccontare una storia di successo, una storia con un lieto fine legata ad un tuo prodotto, a un servizio che hai offerto o a ciò che dai attraverso il tuo fare quotidiano.
I benefici che tu dai, quando diventano reali e concreti nella storia degli altri, aumentano tantissimo la percezione del valore di quello che offri, ti rendono più autorevole e competente agli occhi degli altri e aiutano a aumentare il livello di fiducia nei tuoi confronti.
Ricordati però, quando condividi le storie degli altri, di chiedere sempre un’autorizzazione esplicita e scritta a divulgare i nomi e i dettagli di quanto ti è stato raccontato da parte di tutte le persone coinvolte nella storia. Sarebbe poi buona norma attivare (sempre se autorizzati) un link o un tag verso la persona coinvolta nel racconto, in modo che abbia la possibilità di intervenire direttamente, commentare e partecipare attivamente alla discussione che può derivare dal resoconto della sua esperienza.



Abbiamo parlato tantissimo di storytelling all’interno del Gruppo dellaCraftroom e, se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di cliccare QUI e non perderti la registrazione della diretta su questo tema: è ricchissima di esempi pratici e analisi di testi da cui trarre ispirazione!
Ti aspetto!

Elisa Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento