5 C per iniziare a vendere handmade

vendere handmade fatto a mano fattoamano marketing


Di sicuro se vuoi fare diventare il tuo hobby un lavoro, non puoi stare con le mani in mano! Trasformare la tua passione in attività non è certo una cosa semplice, ma -almeno in alcuni passaggi- può essere più semplice di quello che immagini.
Quando decidi di fare un po' più sul serio con la tua creatività, ci sono 3 cose che vanno fatte subitissimo!
…E poi ce ne sono altre!
La cosa bella è che iniziano per C tutte quante!
Nel video di questa settimana ho parlato delle prime 3, che sono: Chiarirsi, Capire e Cercare ma qui, in questo articolo, ti parlo anche delle altre!

Se non hai ancora visto il video, te lo lascio più sotto, intanto lo riassumo brevemente (ma guardalo comunque perchè ci sono delle cose in più!).

CHIARIRSI
E’ importantissimo che tu sappia definire te stessa e come ti vuoi presentare al tuo pubblico, cosa vuoi proporre, quali articoli vuoi realizzare, quale stile usare, ecc.

CAPIRE
Avere le idee chiare su te stessa e su ciò che fai ti permette di trovare molto più facilmente anche la tua cliente ideale. Capire chi è, cosa fa, cosa le piace e cosa non sopporta, quali sono i suoi desideri e le sue necessità, ecc. sono tutti elementi che ti aiutano a cogliere i suoi bisogni e ti permettono di capire come tu con i tuoi prodotti puoi soddisfarli.

CERCARE
Una volta che hai delineato i tratti della tua cliente ideale e sai cosa le occorre, non ti resta che andare a cercarla! Dato che hai in mente cosa fa e che tipo è, sarà anche più facile andare a rintracciarla nei luoghi (virtuali e non) che può frequentare.


Ed ora arriviamo alle altre C del nostro elenco!


COMUNICARE
Trovato il luogo in cui facilmente puoi entrare in contatto con la tua cliente ideale, hai la possibilità di entrare in comunicazione con lei. Non c’è bisogno di intavolare discussioni in cui tu proponi cose in vendita, anzi! Lascia che la comunicazione sia libera e leggera, senza pretese e piacevole. Creare un contatto in questo modo è positivo sia per la cliente perché non è forzata in nulla e si sente a suo agio (sensazioni positive che restano nella memoria) e anche per te, perché non devi sforzarti a vendere proprio nulla e non rischi di sembrare inopportuna e fuori posto.

CONDIVIDERE
Il bello dell’entrare in comunicazione è proprio questo: che il vendere è sostituito dal condividere. Tu ami ciò che fai, giusto? E conosci benissimo la tua cliente ideale e sai cosa le serve, cosa le piace, sai come porti, e sai anche che ciò che piace a lei è ciò che piace anche a te! Non è più rilassante vedere le cose in questa ottica, anzichè continuare a pensare di dover vendere, forzare, convincere?
Puoi guidare con delicatezza i dialoghi verso temi che ti sono favorevoli per condividere quello che fai, quello che sai fare e quello che puoi fare per lei, avendo inoltre la certezza che lei sia interessata all'argomento!

…Ed il resto verrà da sé! (o quasi)



Ti lascio qui sotto il video che introduce questo articolo
e ti aspetto su Facebook per parlarne nel gruppo della Craftroom!



Elisa - Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento