La passione si vede sempre!



Lo so, non è facile avere un’attività creativa artigianale, occuparsene dalla prima all’ultima fase. Bisogna saper fare un sacco di cose differenti, e bisogna cercare di farle bene e al meglio.

Quando decidi di vendere on-line, non puoi essere solo una creativa
, un’artista o un’artigiana, ma devi diventare anche una esperta PR, una fotografa, una social media manager, una contabile, una scrittrice, devi saperti districare abilmente fra spedizioni e invii postali con la stessa non-chalance con cui lavori con colori e pennelli o ago e filo…
Devi essere brava e devi riversare la tua passione in ogni singola cosa. Sì, anche nella contabilità e negli imballaggi dei tuoi pacchetti.
Perché?
Semplice: perché il cuore si vede.


E non parlo solo dei tuoi manufatti, parlo di tutto il tuo modo di porti e di relazionarti agli altri e al tuo stesso lavoro.
A te piace cucire? Dato che ci tieni e ami ciò che fai, garantirai cura e buona qualità nella realizzazione degli articoli che ti verranno richiesti.
Ma se questo amore lo metti solo nella fase di produzione artistica e invece manca (o è debole) in tutte le altre, che appaiono poco brillanti in confronto, allora rischi di compromettere tutta la tua possibilità di vendere.

La tua cura e il tuo amore per ciò che fai deve accompagnare ogni cosa attraverso cui i tuoi clienti ti vedono e vivono il tuo prodotto e tutto il tuo lavoro. Non solo il tuo oggetto handmade, quindi, ma anche la tua comunicazione, la tua presenza, tutto quello che ruota attorno al tuo prodotto.
E tutto deve essere volto a far provare ai tuoi clienti delle emozioni positive perché quelle sono fondamentali nel processo di vendita.



Ora lo so che ti stanno fioccando in testa alcune obiezioni di vario tipo.
Sai cosa faccio? Te le anticipo e ti rispondo spiegandotele dal mio punto di vista.

  • Ma non si può essere bravissimi in tutto! Esatto, è vero. Non si può essere bravissimi in tutto ma si può dare il meglio possibile. E se il tuo “meglio possibile” è per certe cose comunque ad un livello davvero basso, allora puoi pensare di delegare uno o più aspetti del tuo business.
    Scegliere qualcuno di bravo e che sia in sintonia con te e che tu paghi perché faccia diventare quella piccola parte del tuo lavoro una cosa da “Wow” anziché da “Meh” può essere proprio lo specchio dell’amore che hai verso i tuoi clienti.
  • Non voglio dare ad altre persone mansioni che sono parte del mio lavoro!
    Perfetto, allora devi fare da sola e fare il meglio che puoi anche in quegli aspetti che non sono la parte che preferisci del tuo lavoro. Puoi ripeterti il mantra “Amo anche questo aspetto del mio lavoro” anche per quelle cose che davvero ti risultano terribilmente difficili o non ti piace minimamente fare.
    Partendo dall’idea che tutto si può imparare, sicuramente riuscirai nel tuo intento. Metti però in conto che ti servirà un po’ di tempo per imparare, ed anche che facilmente sarai lenta in quelle parti del tuo lavoro che fatichi a gestire: ti servirà concentrazione e calma per essere sicura di fare le cose sufficientemente bene.
  • Non ho abbastanza tempo per fare tutto bene!Ok. Questo può dipendere da dei problemi inerenti la tua organizzazione personale e dal fatto che non riesci a gestire bene il tempo a tua disposizione oppure dal fatto che stai caricandoti di troppe commissioni e stai accettando troppi lavori senza tenere conto che le tue giornate sono fatte di 24 ore e che ti serve del tempo per fare ogni cosa. (Posso aiutarti, se vuoi! Guarda qui)
     

In ogni caso cerchiamo di non cedere all’ansia e al perfezionismo.
Fare al meglio delle proprie capacità non significa fare in modo perfetto in assoluto.
Inoltre è con la pratica che si può migliorare. E questo vale per tutte le cose!



Spero di averti dato in questo articolo degli spunti di riflessione
per migliorare la tua presenza e le tue tecniche di vendita.
Se ti va, lasciami un tuo commento qui, oppure parliamone su Facebook!

Elisa - Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento