Resta fedele alla tua creatività


Soddisfare le aspettative delle persone che ci circondano è una delle più sottili e forti gabbie che ci possiamo costruire.
Eppure non si è sempre trattato di una gabbia inutile: essere accettati dalla comunità è un bisogno legato all’istinto di sopravvivenza. Se ere fa questo concetto poteva essere veramente tradotto in “questione di vita o di morte” (chi viene emarginato, non può mangiare il cibo cacciato insieme), con il trascorrere dei millenni e dei secoli si è via via trasformato adeguandosi alle varie strutture sociali esistenti nel mondo.
La storia delle civiltà ha cambiato il pensiero collettivo di popoli e nazioni, ha creato radici profonde e abitudini collettive che permeano ogni ora della nostra quotidianità.
Sentirci parte di un gruppo, essere accettati e apprezzati è l’evoluzione dell’atavico bisogno di restare (letteralmente) vivi, e ormai la questione -razionalmente- non è più legata al concetto di vita e di morte, in una buona quantità di società esistenti al mondo (la nostra compresa)… eppure è rimasta nelle nostre radici inconsce!

Grazie all’evoluzione tecnologica, abbiamo la possibilità di condividere ciò che facciamo e di avere apprezzamenti e segni di stima anche da chi è fisicamente distante da noi. Abbiamo la possibilità -in definitiva- di esprimerci con una maggiore libertà, esternando ciò che nasce dal nostro essere più profondo.

Nel nostro piccolo “mondo creativo”, anche tu hai quindi la possibilità di far emergere la tua unicità, esattamente per come vuoi che si esprima, e oggi -ben più che solo una ventina di anni fa- hai la possibilità di trovare ed entrare in contatto con persone che possono apprezzare realmente ciò che crei.
La libertà di poterti esprimere
secondo ciò che più ami
è un bene prezioso
Infatti, oltre a darti una vera soddisfazione nel momento in cui realmente crei qualcosa con le tue mani, ti consente anche di poter pubblicizzare ciò che hai fatto avendo la certezza che qualcuno lo saprà apprezzare esattamente tanto quanto te!

Spesso l’antica paura del “non far parte del gruppo”, si ripercuote (lavorando nel tuo inconscio) proprio sulla tua capacità/volontà di esporti e di conseguenza crea serie difficoltà quando decidi di voler guadagnare attraverso la tua creatività.
Guarda un po’! Queste paure si aggrappano più saldamente proprio a ciò a cui sei più istintivamente ed emotivamente legata: la tua creatività e le tue creazioni, che sono un’espressione di ciò che tu sei, e che sono un’altra tua voce che parla di te passando attraverso le tue mani anziché attraverso le tue corde vocali.
Esporre la tua creatività è esporre te stessa.

Ed è più facile essere apprezzati quando si fa quello che vogliono gli altri.
Spesso viene detto (e non è affatto sbagliato!) che bisogna ascoltare e soddisfare i bisogni dei clienti e che ogni attività remunerativa deve passare attraverso questa fase di studio e adeguamento per riuscire ad inserirsi con successo nel mercato.
Fatto sta che non puoi essere ogni cosa per ogni persona!
Se la tua attività va solo ad assecondare ciò che chiedono gli altri, pur alleggerendoti delle primitive paure, perderà ogni suo valore per ciò che riguarda te e la tua soddisfazione… ossia ciò da cui è nata in te la voglia di creare. Ti troverai facilmente intrappolata in una fitta rete di contraddizioni e contrasti interiori.
Ops. Fra creare e andare in ufficio non c’è più differenza.
Quindi se vuoi vivere la tua creatività come un mero lavoro senza nessun legame alla tua emotività e alla tua soddisfazione, ok: hai i portoni spalancati!
Stento però a credere che tu sia questo tipo di creativa… ossia una mera analista di mercato che fa cose handmade solo perché qualcuno le cerca.
Quindi inizia a cercare in te ciò che realmente vuoi, ciò che ami, ciò che ti muove e ti scuote di felicità nel profondo e segui quella scia! Restale fedele, comportati con autenticità e …buttati là fuori nel mondo, che di sicuro qualcuno ad accoglierti a braccia aperte c’è!
A te sta il compito di esporti, così da permettere agli altri di vederti e darti tutte le soddisfazioni che ti meriti, grazie al tuo essere originale, genuina e unica!
QUI ti suggerisco vari modi per imparare a valorizzare la tua creatività.

...E se vuoi superare la paura di esporti e di pubblicizzare i tuoi oggetti fatti a mano,
ti consiglio di guardare questo video:

Elisa - Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento