Gruppi Facebook per vendere e farti pubblicità


Vuoi farti pubblicità attraverso i Gruppi Facebook e usarli per promuovere la tua attività e i articoli handmade?
In questo articolo analizzo la questione “Gruppi Facebook” con un approccio commerciale, legato alla loro possibile “utilità lavorativa”, anche se ovviamente si può decidere di frequentare un gruppo per il semplice piacere di farlo!


Ma se ti vuoi pubblicizzare...

Fammi indovinare, la tua situazione è questa:
Crei oggetti handmade ed hai voglia di far diventare questa tua attività un vero e proprio lavoro. Hai deciso che Facebook può essere il social perfetto per te, perché puoi mostrare i tuoi prodotti e descriverli in modo pratico… e poi insomma “Facebook lo usano proprio tutti!”
La prima cosa che hai fatto è stato assoldare i parenti tutti a metterti like inutili, la seconda mossa è stata guardarti un po’ intorno a caccia di qualcuno con cui fare scambio like.
Di ciò che ne penso, te ne ho già parlato QUI, quindi non mi dilungo oltre, ma mi soffermo invece sul terzo step: i Gruppi Facebook.
Certamente li hai usati per il “punto due”, ma…


Facciamo che ci chiariamo le idee
su cosa sono, a cosa servono
e come possono essere utili i Gruppi su Facebook?


I Gruppi Facebook sono dei “luoghi virtuali” in cui persone si parlano e si confrontano su uno o più argomenti che di solito sono esposti dal titolo e dalla descrizione del gruppo stesso.

Innanzitutto devi chiederti
“Perché voglio entrare in un gruppo? Quale è il mio scopo?”
.
Più riesci a definire i tuoi scopi, prima riesci a trovare i gruppi adatti.
Ovviamente puoi partecipare a più gruppi
e avere obiettivi differenti per ciascuno di essi.


Le prime cose da fare quando ci si avvicina ad un gruppo sono verificarne la descrizione ed il regolamento.
La descrizione di un gruppo si può sempre vedere anche se non si è ancora iscritti. E’ infatti una presentazione fatta dagli amministratori in cui sono riportate in modo abbastanza generico le tematiche che vengono trattate nel gruppo e, a volte, indicazioni che anticipano in parte il regolamento. Questo quindi ti permette di capire se il gruppo può effettivamente interessarti o no, sulla base delle tue intenzioni.

Se il tuo scopo è confrontarti con altre creative e avere i loro pareri, oppure creare collaborazioni, allora dovrai probabilmente cercare gruppi dedicati alla creatività, all’handmade, agli hobby e alle arti manuali. Questi sono i gruppi infatti in cui trovi gente che ha le tue stesse passioni e interessi.

Se invece vuoi vendere i tuoi prodotti handmade, è improbabile che i gruppi di dialogo fra creative siano la soluzione migliore per te per quello scopo.
Ci sono alcuni gruppi proprio creati per la vendita di articoli handmade. Quelli potrebbero fare al caso tuo, ma accertati che non siano solo dei “grandi album di foto che nessuno sfoglia mai”, e che il tipo di articoli che vengono pubblicati non sia troppo distante da quello che offri tu.
In alternativa potrai avventurarti fra i gruppi frequentati dalle persone che possono aver necessità dei tuoi articoli. Anche questa volta, più avrai chiaro il tuo target e il tuo cliente ideale, tanto più sarà facile trovare i gruppi adatti a te per la vendita dei tuoi prodotti.


Quando hai trovato un gruppo che sembra adatto a te, come prima cosa dopo esserti iscritta, ti conviene andare a leggere il regolamento completo. A volte lo si trova come post fissato in alto, quindi in evidenza, oppure nei file del gruppo. Se non lo trovi, chiedi all’amministratore del gruppo di darti dei ragguagli per essere certa di comportarti correttamente all’interno del gruppo.

Ricordati che sei l’ultima arrivata e sarebbe brutto dare subito una cattiva impressione facendo qualcosa che nel gruppo non è consentito o gradito.
Anziché iniziare a pubblicare post, inizia a vivere il gruppo osservandolo e commentando le cose che propongono gli altri. In questo modo potrai ambientarti più facilmente e capire -anche nella pratica- se questo gruppo è adatto a te.
Se partecipi a molti gruppi, può essere utile che tu ti prenda nota dei punti salienti dei regolamenti di ogni gruppo, per essere sicura di condividere i tuoi contenuti nella maniera corretta e solo nei gruppi in cui è consentito farlo.

Ricordati però anche che lo scopo di ogni gruppo è creare partecipazione. Quindi se tu commenti e lasci reazioni a ciò che fanno gli altri, partecipi in modo attivo e propositivo, cosa che invece fai molto meno se ti limiti a pubblicare un tuo post e poi sparisci.
Cerca quindi di essere presente e utile al gruppo, e di porti sempre in modo gentile e disponibile. Questo, oltre a garantirti una piacevole permanenza, è anche utile per poterti promuovere, come persona prima ancora che come creativa (cosa che fa Sempre Bene, qualsiasi sia il tuo scopo e il tuo futuro!)

Internet è come una piazza.
Lo schermo che c’è fra te e gli altri
non ti fa minimamente da scudo.
 
Parla alle persone solo come parleresti in pubblico (e oserei dire, con un microfono in mano e davanti ad una platea di persone), quindi calibra bene le parole che usi, i termini che scegli, il tono in cui ciò che scrivi può essere letto. Non essere timida, ma sii sempre educata: se anche scrivi rivolgendoti ad una persona sola, ricordati che ti leggono in mille!
Se sei entrata in un gruppo per cercare collaborazioni, clienti o qualsiasi tipo di contatto lavorativo, sii professionale e rivolgiti agli altri come a dei professionisti. Non parlo di formalità nei modi, ma di rispetto nei concetti. Non c’è niente di meglio che mostrare di avere educazione per farsi ascoltare quando si ha poi qualcosa di proprio da dire o da proporre.



Intanto però io ti invito ad iscriverti al Gruppo di Creaidee.
E’ un gruppo popolato da donne creative come me e te,
e in cui ogni settimana organizzo attività divertenti
e utili
a far conoscere la propria creatività
.
Clicca Qui per entrare a farne parte!

Elisa - Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento