5 errori nella comunicazione su Facebook



Quali sono gli errori che bisogna assolutamente evitare quando si comunica con il proprio pubblico attraverso la propria Pagina Facebook?
Ecco qui un breve elenco di 5 punti che assolutamente non va scordato mai!


1- Non interagire
Forse può sembrare banale dirlo ma... sui social bisogna essere social!
L’essenza dei social è l’interazione, la comunicazione continua, lo scambio di informazioni, commenti, pareri, richieste e risposte.
Non si può pensare di stare sui social e proporsi come Brand standosene zitti oppure in disparte!
Questo è il modo non solo per non risaltare, ma anzi è il modo perfetto per farsi vedere totalmente passivi ed inefficaci. Il pubblico non può avere sentimenti positivi verso un Brand che si mostra assente e assolutamente disinteressato all’interazione, ma anzi maturerà un sentimento negativo, di cui magari parlerà a qualcun altro.
Se sommi al fatto che un sentimento negativo rimane attivo nella nostra memoria per un tempo più lungo rispetto ad un sentimento positivo, il fatto che in Italia siamo molto bravi a lamentarci di ciò che non funziona e che non va come dovrebbe, puoi immaginare quanto controproducente possa essere non interagire con il tuo pubblico.
Coinvolgere deve essere la parola d’ordine per iniziare, ma poi servono anche Rispondere, Commentare, Partecipare.
Se non sei pronto a farlo o se non sei disposto a farlo, scegli altri mezzi per far crescere il tuo brand, oppure rassegnati a pagare qualcuno che si occupi della tua pagina Facebook al posto tuo.


2- Non partecipare
Conoscere il mezzo ed utilizzarlo con frequenza, ti permette di conoscerlo meglio, capirne i meccanismi, studiarlo in modo analitico così da poter cogliere ciò che davvero serve al tuo Brand perché tu lo possa far crescere.
Ma oltre a questo devi essere partecipe di ciò che fa il tuo pubblico nei tuoi confronti.
Chi ti scrive deve ricevere una risposta da parte tua, sia che abbia fatto una domanda specifica su un tuo prodotto, sia che abbia magari espresso un parere neutro su una cosa che hai pubblicato.
Se qualcuno si è preso la briga di scriverti (cosa che non era obbligato a fare), tu hai un dovere morale di considerarlo! E’ come entrare in un negozio, fare una domanda alla commessa ed accorgersi che lei è intenta a far tutt’altro e non ci ha neppure sentiti! L’istinto è di non tornare più nel negozio… ed è lo stesso istinto che si ha quando da una pagina di un brand di prodotti handmade non si ottiene considerazione!
Rispondi ai commenti ed anche alle semplici reazioni che ti vengono lasciate nella pagina. Approfitta di queste occasioni per conoscere maggiormente chi ti segue ed i suoi gusti.
Non fare l’errore di considerare importanti solo le richieste che fanno riferimento a prodotti che vendi: è vero che quello è il tuo scopo finale, ma se non dai importanza a tutti gli altri aspetti del tuo rapporto con il tuo pubblico anche negli altri passaggi del processo di vendita, avrai certamente una gran difficoltà a trasformare il tuo pubblico in clienti.


3- Cercare di piacere a tutti i costi
E’ vero che più piaci e più hai possibilità di instaurare un buon rapporto con il tuo pubblico, ma non devi piacere a tutti i costi e non devi piacere a tutti! Anzi: cercare di piacere a tutti equivarrebbe a essere una banderuola al vento con mille opinioni diverse, a seconda dell’interlocutore.
Ti fideresti di una persona così?! Io no!

Preferisco di gran lunga avere a che fare con chi ha i suoi gusti, i suoi valori chiari e le sue opinioni nitide, e le esprime con coerenza e tranquillità. Cercare di piacere a tutti, ti toglie spessore, autenticità, sembra falso e toglie interesse verso di te, e questo impatta immancabilmente sul tuo Brand.


4- Non essere diplomatici
Quanto ho esposto nel punto precedente non deve creare confusione. Non c’è bisogno di essere in lite, se si hanno opinioni diverse, contrastanti o diametralmente opposte rispetto a quelle degli altri! Esprimere i propri pareri non significa essere bruschi o maleducati, né fingere di non avere alcuna opinione!
Avere opinioni chiare, ma esprimerle con il giusto tatto e tenendo sempre in considerazione che le prese di posizione nette e inflessibili, possono essere viste male o mal interpretate.  Basta usare un po’ di diplomazia nel modo in cui si esprimono le proprie idee.


5- Porsi nel modo sbagliato
Bisogna sempre avere in mente che i social ci fanno esporre ed essere più visibili.
A differenza di quanto pensano alcuni, convinti che scrivere su Facebook liberi da ogni obbligo all’educazione e dai “giusti modi” perché è un mezzo di relazione a distanza e in cui può esserci l’idea di essere anonimi, Facebook fa esattamente l’opposto: amplifica ogni cosa, sia ciò che scriviamo, sia ciò che non scriviamo.
Infatti anche il non-scrivere è qualcosa che rappresenta il tuo livello di comunicazione ed interazione con il tuo pubblico e permette a chi frequenta la tua pagina di farsi un’idea di te.
Sulla tua pagina tu rappresenti il tuo Brand in ogni momento ed ogni cosa che fai e tutto ciò che scrivi è davanti agli occhi di chiunque passi a leggere, non solo oggi, ma anche in futuro!
Cerca quindi di essere il più professionale possibile sempre, anche se magari entri in contatto -sulla tua pagina- con amici di vecchia data e con cui sei abituata a essere un po’ fuori dagli schemi. Sulla tua pagina sei in pubblico, e dovresti porti come se fossi la commessa in un negozio. Ma non dimenticarti che le commesse simpatiche vendono di più!
Usa i giusti modi sempre, quando sei sui social, ma fallo soprattutto ed in primis sulla tua pagina, così come in tutti gli altri “luoghi” virtuali (come ad esempio i gruppi, pubblici o chiusi che siano) in cui ti vuoi far conoscere per ciò che produci. E sì, anche sul tuo profilo personale, se lo usi anche per promuoverti come Brand!



E tu come ti poni sui social?
Usi delle strategie comunicative particolari?
Scrivimi nei commenti cosa fai, quali sono i tuoi metodi infallibili
e quali i tuoi difetti da migliorare, o vieni su Facebook per parlarne un po' lì, se vuoi!
Ti aspetto!

Elisa - Creaidee

Nessun commento:

Posta un commento